domenica 11 giugno 2017
Home » Notizie economiche » Varoufakis assicura: la Grecia pagherà i 460 milioni di debiti
Varoufakis assicura: la Grecia pagherà i 460 milioni di debiti

Varoufakis assicura: la Grecia pagherà i 460 milioni di debiti

Varoufakis assicura: la Grecia pagherà i 460 milioni di debiti

Giovedì via al rimborso di 460 milioni all’Fmi Il ministro vuole un’intesa con l’Ue il 24 aprile Pressioni su Tsipras per un nuovo esecutivo

Sembrava in forse, ma ieri è arrivata la conferma, un tranquillante per le ansie di chi comanda in Europa: i greci pagheranno ogni centesimo.

La rassicurazione è stata del ministro delle Finanze ellenico, Yanis Varoufakis, volato a Washington per incontrare Christine Lagarde, direttore generale del Fmi, e qualche membro del Tesoro americano.

Ha detto che «onorerà il pagamento del suo debito con il Fondo monetario internazionale il 9 aprile». Tradotto: giovedì Atene verserà una tranche di 460 milioni di euro, promessa che ha restituito il sorriso alla signora Lagarde.

I due, comunque, concordano sul fatto che «l’incertezza attuale non aiuta la Grecia » e, quindi, hanno ribadito «l’impegno ad una collaborazione nell’interesse di tutti».

Nella bufera, il piano di Atene per non soffocare si articolerebbe in cinque punti. Ad elencarli, in un’intervista al quotidiano Naftemporiki, sempre Varoufakis. Si parte dall’idea di fissare livelli «logici» di avanzo primario, quantificati intorno a 1,5%.

Poi, la ristrutturazione del debito, senza necessariamente legare i rimborsi al Pil nominale, e pure un pacchetto di investimenti di Bei e Fondo europeo cuciti appositamente sulle difficoltà di Atene.

Quarto, una bad bank per le sofferenze bancarie; quinto, le sempre attese riforme strutturali. In ogni caso, il ministro avrebbe pure un’altra ambizione, definitiva: raggiungere un’intesa preliminare con i creditori alla riunione dell’Eurogruppo il 24 aprile.

Secondo il Financial Times, però, alcuni ministri delle Finanze di Paesi membri Ue, in conversazioni private, avrebbero suggerito al premier Tsipras di «scaricare» una volta per tutte l’ala oltranzista del suo partito Syriza, come unica soluzione per salvare la Grecia. Tra le élite, ci sarebbe frustrazione diffusa per l’indecisione del primo ministro ellenico fra la piattaforma di sinistra dura e pura, pronta alla bocciatura del piano di salvataggio, e un approccio più «pragmatico».

Per il quotidiano inglese, circolerebbe pure un’idea ardita per uscire dall’impasse: formare una nuova coalizione con il tradizionale partito socialista Pasok e con il nuovo partito di centrosinistra To Potami. Proprio quello contro cui Tsipras si è scornato nelle trionfali elezioni di gennaio.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online