lunedì 12 giugno 2017
Home » Notizie economiche » Soldi e arbitrato: obbligazionisti truffati dalle banche
Soldi e arbitrato: obbligazionisti truffati dalle banche
Soldi e arbitrato: obbligazionisti truffati dalle banche

Soldi e arbitrato: obbligazionisti truffati dalle banche

Soldi e arbitrato: obbligazionisti truffati dalle banche

Renzi si affida al presidente dell’Anticorruzione «I soldi a chi è stato truffato, faremo il possibile»

Il governo prova ad accelerare dopo scandalo delle banche.
Il premier Matteo Renzi ha spiegato che gli arbitrati per gli obbligazionisti colpiti dal crac di 4 istituti (Banca delle Marche, Cassa di risparmio di Ferrara, CariChieti e Popolare dell’Etruria) saranno gestiti dall’Agenzia anticorruzione, presieduta da Raffaele Cantone.

«Nelle prossime ore faremo il possibile perché chi è stato truffato, possa riavere i soldi e faremo degli arbitrati.
Da parte mia c’è l’intenzione di fare la massima chiarezza e ci sarà il massimo rigore».

La notizia del nuovo incarico affidato all’Anac ha soddisfatto Cantone.
Ad occuparsene, ha proposto il magistrato, «potrebbe essere la Camera arbitrale, un organismo interno all’Autorità, ma autonomo e indipendente, formato da giuristi ed esperti di altissima professionalità, a cominciare da chi lo presiede, il professor Ferruccio Auletta».

Il presidente del Consiglio ha cercato di tirare dritto, difendendo il decreto salvabanche. «Ci sono circa un milione di persone salvate dall’iniziativa del governo e 7.200 posti di lavoro. Abbiamo fatto tutto quello che doveva fare in ottemperanza delle regole europee».
Il clima, però, rimane teso. Le vittime del “salvabanche” si organizzeranno per una protesta, martedì 22 dicembre davanti alla sede romana di Bankitalia.

Codacons: contro arbitrato fondo da 100 milioni annunciato dal governo

Il Codacons ha, intanto, presentato una denuncia alle Procure di Arezzo, Ancona, Chieti e Ferrara, insieme a due ricorsi al Tar del Lazio contro l’arbitrato e il fondo da 100 milioni di euro annunciato dal governo.
L’Associazione chiede il «sequestro delle somme azzerate presso le nuove banche, il riconoscimento delle responsabilità dei soggetti che hanno venduto i titoli “spazzatura” e di coloro che non hanno vigilato e vuole ottenere un risarcimento di 800 milioni di euro».

Caso Banche / Boschi: mozione di sfiducia in Parlamento

Il clima sul tema si preannuncia infuocato anche in Parlamento.
Oggi è infatti prevista la discussione della mozione di sfiducia contro il ministro Elena Boschi presentata alla Camera dal Movimento Cinque stelle «per un palese conflitto di interessi nella vicenda della Banca Etruria».
Suo padre è stato il vicepresidente dell’istituto “salvato” dal governo.
Secondo un’inchiesta del Corriere della Sera proprio i componenti del Consiglio di amministrazione della Banca Etruria sono stati sottoposti a procedimento disciplinare da Bankitalia per la gestione dei bilanci e il buco da 3 miliardi.
Nell’elenco ci sono l’ex presidente Lorenzo Rosi, l’ex vicepresidente Pierluigi Boschi, padre del ministro delle Riforme e i consiglieri che hanno svolto il mandato prima dell’arrivo del commissario.
La situazione resta ingarbugliata.
Il procuratore di Arezzo Roberto Rossi che sta gestendo l’inchiesta sulla Banca Etruria è finito nel mirino del Consiglio superiore della magistratura che ha aperto una pratica. Rossi risulta, infatti, anche consulente agli affari giuridici di palazzo Chigi.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online