martedì 11 luglio 2017
Home » Notizie economiche » Settore Edile: nel 2014 chiuse 13 mila aziende
Settore Edile: nel 2014 chiuse 13 mila aziende

Settore Edile: nel 2014 chiuse 13 mila aziende

Settore Edile: nel 2014 chiuse 13 mila aziende

Il settore edilizio travolto dalla crisi: – 6,9%. A dicembre piccola ripresa. Gli esperti: «Ora serve una scossa». Vola la Spagna

Una timida luce si vede in fondo, al tunnel, ma il 2014 è stato un anno nerissimo per l’edilizia italiana. Lo scorso anno il valore della produzione è crollato di quasi il 7% (6,9%), in controtendenza rispetto alla crescita dell’1,9% della media dei Paesi Ue.

Con una piccola ripresa verso fino novembre e inizio dicembre (+2,3%). Un segnale che, però, non allenta le preoccupazioni di un settore in cui operano 536.814 imprese.

Resta il fatto che la forte crisi subita nello scorso anno ha cancellato oltre 13.100 imprese artigiane (pari al – 2,4%).

Di fronte a questo scenario, è il commento del presidente di Confartigianato Edilizia, Arnaldo Redaelli, emerge in modo evidente la necessità di attivare misure strutturali per rilanciare le costruzioni e dare una scossa salutare a tutta l’economia italiana, assicurando una risposta alla domanda abitativa, infrastrutturale e di riqualificazione urbana.

La situazione è positiva, invece, in Germania dove la crescita è stata del 2,4%.

In Spagna, nel 2014, la produzione delle costruzioni è aumentata addirittura del 16%, dopo il crollo del 57,1% registrato tra il 2004 e il 2009.

Prova di una ripresa possibile.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online