giovedì 13 luglio 2017
Home » Notizie economiche » Post Brexit: occhi puntati sui mercati
Post Brexit: occhi puntati sui mercati

Post Brexit: occhi puntati sui mercati

Post Brexit: occhi puntati sui mercati

La Gran Bretagna è divisa e in fermento.
La petizione per un nuovo referendum ha raggiunto oltre 3 milioni di firme. Le incertezze sono economiche, ma anche politiche. Il partito conservatore britannico sta cercando i candidati per evitare che sia l’ex sindaco di Londra, Boris Johnson, a succedere al premier David Cameron, che si è dimesso subito dopo l’esito del voto. I laburisti sono invece alle prese con una rivolta interna.
Il leader dell’opposizione Jeremy Corbyn ha silurato il suo ministro degli Esteri ombra, Hilary Benn. In 48 ore il governo ombra ha perso altri sette pezzi.

Oggi tutti gli occhi sono puntati sulla riapertura dei mercati: venerdì sono stati bruciati 2 mila miliardi di dollari in valore.

I maggiori grattacapi arrivano dalla Scozia. «La mia sfida, ma anche la mia responsabilità come primo ministro, è cercare di negoziare per proteggere gli interessi della Scozia con l’Unione europea», ha detto la premier scozzese Nicola Sturgeon. In quest’ottica il Parlamento di Edimburgo cercherà, tramite un voto dell’assemblea, di bloccare la Brexit.
I contraccolpi dell’uscita dall’Ue del Regno Unito preoccupano anche negli Usa.

Il segretario di Stato John Kerry, (ieri a Roma e oggi atteso a Londra e Bruxelles), è stato conciliante: «Riusciremo a lavorare in armonia con l’Europa ».
L’esito del referendum entra di riflesso pure nella campagna per le presidenziali e sembra penalizzare la retorica e le idee estreme di Trump.
Per il Washin- gton Post e la rete televisiva Abc, la Clinton è avanti di 12 punti.

La Ue è già al lavoro per gestire questa fase. La prima mossa è Didier Seeuws, diplomatico belga: guiderà la task force del Consiglio che gestirà l’uscita della Gran Bretagna dall’Ue. E già si discute in vista del vertice di domani e mercoledì a Bruxelles.
Qui il premier britannico David Cameron non chiederà ancora di attivare le procedure per la Brexit.
Invece oggi a Berlino ci sarà un incontro del nuovo “direttorio” a tre, composto dalla padrona di casa, Angela Merkel, dal presidente francese François Hollande e dal premier italiano Matteo Renzi.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com