venerdì 9 giugno 2017
Home » Notizie economiche » OCSE: Italiani divisi, il 20% possiede il 61% dei beni
OCSE: Italiani divisi, il 20% possiede il 61% dei beni

OCSE: Italiani divisi, il 20% possiede il 61% dei beni

OCSE: Italiani divisi, il 20% possiede il 61% dei beni

Sempre meno ricchi, sempre più poveri. Lo certificano i dati Ocse, per i quali l’1% della popolazione italiana detiene il 14,3% della ricchezza nazionale netta. Più in generale, allargando lo sguardo, il 20% più ricco possiede il 61,6% della ricchezza e un altro 20% il 20,9% dei beni restanti.

In pratica, la maggioranza della popolazione ha poco o nulla e si deve accontentare del restante 17,4%.

I dati dell’Ocse non prendono in considerazione le differenze tra Nord e Sud che invece l’Istat, l’altro ieri, ha fotografato in ulteriore ampliamento. L’Ocse, invece, punta l’attenzione – e con una certa preoccupazione – sulle differenze all’interno del mondo del lavoro: se si fissa a 100 il guadagno medio dei lavoratori con posto fisso, quello degli atipici si ferma a 57 e addirittura a 33 per chi ha un contratto a tempo e part time.

Nonostante ciò, a sorreggere l’Italia è ancora la ricchezza privata e la propensione al risparmio.

Resta il Paese dell’area Ocse con la minor percentuale di famiglie indebitate: sono solo il 25,2% contro il 46,8 della Francia, il 47,4% della Germania, per non parlare del 50% e passa della Gran Bretagna.

Insomma, una parte limitata di italiani avrebbe continuato ad accumulare beni e denari nonostante la crisi.

14,3% La percentuale della ricchezza nazionale in mano ad appena l’1% della popolazione italiana secondo i dati dell’Ocse.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online