lunedì 10 luglio 2017
Home » Notizie economiche » MPS: il governo lavora al decreto Monte dei Paschi
MPS: il governo lavora al decreto Monte dei Paschi

MPS: il governo lavora al decreto Monte dei Paschi

MPS: il governo lavora al decreto Monte dei Paschi

Quella sulla crisi della terza banca d’Italia Monte dei Paschi sarà il primo dossier del nuovo governo.
Il decreto su cui stanno lavorando da giorni Renzi e Padoan (che ieri ha ricevuto al Ministero l’amministratore delegato di Mps, Marco Morelli e il presidente dell’istituto, Alessandro Falciai) è già pronto, lo schema è definito, ma non sarà varato in un consiglio dei ministri ad hoc da tenersi oggi, come era stato ipotizzato.

Resta scettico il leghista Fedriga riferendo sulle consultazioni al Quirinale: «Questo governo ha dormito per due anni su Mps.
Non ci scandalizzerebbe se ci fosse la firma di Renzi sotto il decreto Monte dei Paschi».
Molto più probabile che sarà il nuovo premier a trovarsi tra le mani la patata incandescente del salvataggio di Mps.

L’obiettivo è ridurre al minimo l’impatto sui piccoli investitori: in caso di fallito aumento di capitale sul mercato sarebbe il Tesoro ad acquistare i bond subordinati da convertire in azioni, una mossa che potrebbe costare alle casse statali tra i 3 e i 5 miliardi, ma l’operazione andrebbe condotta rispettando le regole che vietano gli aiuti di Stato.

Il decreto su MPS è già pronto ma non sarà varato oggi

Tra le altre misure ci sarebbe anche una soluzione-ponte per le banche popolari, in attesa del giudizio della Corte Costituzionale che arriverà il 27 dicembre sulla riforma varata dal governo.

MOODY’S Sempre ieri l’agenzia Moody’s ha rivisto al ribasso, da «stabile» a «negativo» il rating di sette istituzioni finanziarie, in parallelo all’analogo giudizio complessivo sull’Italia.
Si tratta di Intesa Sanpaolo, Banca Imi, Fca Bank, Bnl, Credito Emiliano, Credit Agricole Cariparma e Cassa Depositi e Prestiti.

Tra le assicurazioni, Moody’s ha tagliato il giudizio sulla solvibilità di Unipolsai e Allianz, mentre ha mantenuto «stabile» quello di Generali.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online