giovedì 13 luglio 2017
Home » Notizie economiche » La FED (Banca centrale Usa) dello dello 0,25%
La FED (Banca centrale Usa) dello dello 0,25%
fed banca centrale deli Stati Uniti

La FED (Banca centrale Usa) dello dello 0,25%

La FED (Banca centrale Usa) dello dello 0,25%

Ritocco dei tassi dello 0,25%. Nel 2017 ne arriveranno altri due. «Troppo presto per valutare Trump»

Janet Yellen, presidente della Banca centrale Usa, lo aveva anticipato in febbraio: «I cambiamenti nella politica fiscale o in altre politiche potrebbero modificare lo scenario economico.
Ma è troppo presto per sapere quali cambiamenti saranno varati e quali effetti economici avranno».

Più o meno le parole ripetute ieri, commentando la decisione della Fed di alzare i tassi di interesse di un quarto di punto, collocandoli in una forchetta fra lo 0,75% e l’1%.
Si tratta del primo aumento del 2017 e del terzo dal 2006 ed è un (prudente) segnale di ottimismo: alzare i tassi di interesse sui prestiti che la Fed versa alle banche americane, riduce la liquidità e fotografa un buono stato di salute dell’economia. La Fed parla infatti di «un mercato del lavoro che ha continuato a rafforzarsi» e di una «attività economica che si espande a una velocità moderata».

L’inflazione «è aumentata negli ultimi trimestri, muovendosi verso l’obiettivo del 2%», su cui potrebbe stabilizzarsi «nel medio termine»: la Yellen si aspetta che «con graduali aggiustamenti nella politica monetaria » gli americani possano «avere fiducia nell’outlook economico» e avere «motivi per essere ottimisti» perché le casse Usa sono robuste e capaci di resistere agli shock.

Ma i successivi aumenti saranno «graduali»: altri due rialzi nel 2017, per un totale di tre nell’anno.
Altri tre rialzi sono attesi per il 2018.

La Yellen non vede «nessuna evidenza» di un aumento della spesa dei consumatori e degli investimenti delle imprese legate agli annunci di stimoli del presidente Trump, con il quale ha avuto un breve incontro.

La Fed lascia peraltro invariate le proprie stime: il Pil Usa quest’anno è atteso salire del 2,1%, con un’inflazione all’1,9% e un tasso di disoccupazione al 4,5%. «Ci stiamo avvicinando agli obiettivi del nostro duplice mandato », ovvero la massima occupazione e un’inflazione al 2%, spiega la Yellen, convinta che l’economia mondiale stia facendo progressi.

Piazza Affari approva: l’indice Ftse Mib segna un +1,21% a quota 19.774 punti.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com