giovedì 13 luglio 2017
Home » Notizie economiche » Istat: sale l’indice che misura l’ottimismo su consumi e lavoro
Istat: sale l’indice che misura l’ottimismo su consumi e lavoro
istat

Istat: sale l’indice che misura l’ottimismo su consumi e lavoro

Istat: sale l’indice che misura l’ottimismo su consumi e lavoro

Consumi e lavoro Cresce la fiducia Record dal 2002

L’andamento dei consumi nel corso del 2014, con l’ennesimo calo delle vendite, invita alla massima prudenza. Ma l’Italia incassa due nuove indicazioni positive che rafforzano la convinzione degli osservatori che il vento stia cambiando.

E che i cittadini possano iniziare a respirare. Secondo i dati Istat, infatti, la fiducia dei consumatori a febbraio mette a segno un balzo che la proietta al picco dal giugno 2002, ovvero da quasi tredici anni.

L’indice che misura l’ottimismo sale infatti a 110,9 punti (da 104,4 di gennaio), nel periodo caratterizzato dall’elezione del presidente della Repubblica e dai dati positivi sull’occupazione. Indicazioni che non hanno convinto Federconsumatori e Adusbef che hanno definito i dati «piuttosto inverosimili».

Segnali di ripresa si sono registrati anche sul fronte delle aziende, con la fiducia delle imprese che a febbraio sale ai massimi dal giugno del 2011 e l’indice che si porta a 94,9 punti (da 91,6 di gennaio). Si tratta del secondo aumento consecutivo. In forte diminuzione il saldo delle attese sulla disoccupazione, a 10 da 40 del mese precedente.

E si tratta di un dato positivo che si somma con l’analogo miglioramento delle intenzioni di assunzione delle imprese e con i segnali registrati negli ultimi mesi di ripresa degli occupati. In ambito manifatturiero le aspettative sono positive sia per gli ordini che per la produzione.

Il ritorno alla fiducia tra i consumatori potrebbe spingere ad un aumento degli acquisti alimentari e ad un carrello della spesa più «ricco».

A rilevarlo la Coldiretti. Nel 2014, secondo l’associazione, è stata la spesa low cost nei discount alimentari a far segnare la migliore performance con un aumento del 2,4 per cento mentre al contrario il crollo maggiore si era registrato per le piccole botteghe alimentari (2,6%).

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com