venerdì 14 luglio 2017
Home » Notizie economiche » Crisi greca: Tsipras chiede proroga di sei mesi di aiuti europei
Crisi greca: Tsipras chiede proroga di sei mesi di aiuti europei

Crisi greca: Tsipras chiede proroga di sei mesi di aiuti europei

Crisi greca: Tsipras chiede proroga di sei mesi di aiuti europei

Un’estensione di sei mesi dell’attuale programma di assistenza a carico dei partner europei, che scade il 28 febbraio prossimo, ma secondo condizioni da negoziare: cioè senza quei “paletti” rigorosi, tradotti in misure di finanza pubblica impopolari, che permettano alla Ue di verificare il rispetto degli accordi prima di versare denaro.

Oggi la Grecia deciderà se presentare questa richiesta, «se chiedere un’estensione del “loan agreement”», ha detto una fonte a Bloomberg: Alexis Tsipras ci ripensa, insomma, ma secondo condizioni che non coinciderebbero esattamente con il programma di salvataggio della Troika. Che Atene rigetta: ieri, anzi, durante una giornata tesissima, il portavoce del governo ellenico aveva spiegato che la Grecia «non firmerà un’estensione del programma di aiuti nemmeno con una pistola puntata alla tempia», mentre Tsipras, pur «ottimista» sul fatto che si possa raggiungere un accordo, aveva gridato: «L’ultima dichiarazione dell’Eurogruppo è una provocazione, in ogni caso l’austerity è morta. La nostra democrazia non può essere minacciata da ultimatum, la Grecia non è una colonia dell’Europa».

Il neo premier, che ieri ha parlato anche con il leader italiano Matteo Renzi, vuole un summit Ue «perché la soluzione all’impasse non arriverà dai tecnocrati, ma dai leader politici d’Europa». Non aiuta la trovata del quotidiano di Syriza, il partito di Tsipras, di pubblicare una vignetta con il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble vestito da nazista.

Schaeuble l’ha presa male: «Dire soltanto che adesso abbiamo bisogno di più soldi, non faremo più niente e insultare gli altri non va bene affatto. Rimanere nell’euro è una decisione interamente nelle mani della Grecia ». E il portavoce della Commissione Ue, Margaritis Schinas, ha precisato: «Il piano A per il casoGrecia è che ci sia un accordo» fra tutti i Paesi Ue «e questo è il solo piano sul tavolo. Non c’è un piano B».

Venerdì l’Eurogruppo vuole una risposta da Atene. Ma l’Europa può concedere flessibilità solo in cambio del rispetto degli impegni. Niente assegni in bianco.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com