giovedì 13 luglio 2017
Home » Notizie economiche » Confcommercio sugli 80 euro: troppo poco rispetto alle attese
Confcommercio sugli 80 euro: troppo poco rispetto alle attese

Confcommercio sugli 80 euro: troppo poco rispetto alle attese

Confcommercio sugli 80 euro: troppo poco rispetto alle attese

Non bastassero i problemi con la maggioranza, le frizioni in Senato con le relative maratone e le critiche di Grillo e soci, ieri a far perdere la pazienza al premier Matteo Renzi ci ha pensato pure la Confcommercio.

Il motivo del contendere il bonus degli 80 euro.

Il presidente Carlo Sangalli ha precisato che la misura ha smosso qualcosa ma non han creato uno shock.

La crescita tendenziale dei consumi a giugno è stata pari allo 0,4%, corrispondente a un +0,1% sul mese di maggio.

Troppo poco rispetto alle attese, la sua denuncia.

La replica del premier non è tardata ad arrivare: A quelli che dicono che 80 euro non sono tanti rispondo che 11 milioni di italiani la pensano in modo diverso. Sono quelli che hanno ricevuto un piccolo modo per andare avanti con più determinazione.

Dopo di che cercheremo di fare di più e meglio. Se era una cosa facile non eravamo qui.

Che la situazione dell’Italia sia difficile lo certificheranno oggi anche le stime dell’Istat (si teme un altro 0,1%).

La sostanza è che la crescita non c’è e che la previsione per il 2014 del governo, +0,8%, va velocemente archiviata puntando verso lo zero.

Le riforme Ieri pomeriggio l’Aula del Senato, intanto, si è di nuovo riunita per proseguire l’esame del ddl Boschi.

La riforma costituzionale dovrebbe essere prossima all’approvazione in prima lettura. E non è escluso che domani il premier possa già intervenire in Aula.

Tra oggi e domani Renzi dovrebbe anche incontrarsi con Silvio Berlusconi per stabilire le modifiche da apportare all’Italicum: si parla dell’introduzione delle preferenze, ma con il capolista bloccato, di alzare la soglia al 40% per evitare il ballottaggio e di diminuire al 4% la soglia di sbarramento per i partiti. Ieri si è tenuta in Senato una riunione dei piccoli partiti di centro della maggioranza per discutere di legge elettorale e per fare il punto sulla legge di stabilità ormai alle porte. Non si può fare a meno di noi, è stato l’avvertimento lanciato a Renzi nella riunione.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com