sabato 10 giugno 2017
Home » Notizie economiche » Confcommercio: a luglio +0,4% crescita dei consumi
Confcommercio: a luglio +0,4% crescita dei consumi

Confcommercio: a luglio +0,4% crescita dei consumi

Confcommercio: a luglio +0,4% crescita dei consumi

L’Italia spende come nel 2010 Consumi a +2,1%

Il balzo a luglio: bene trasporti e cellulari. Renzi: «Altro segno che l’Italia finalmente riparte

Quando i numeri sulla situazione economica italiana sono positivi, fanno sempre notizia. Oltre che piacere. Martedì il ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi aveva parlato di Pil a + 0 ,7% , una previsione migliore di quanto ci aspettavamo, diventato addirittura + 0,9% nele dichiarazioni di ieri del commissario alla spending review Goram Gutgeld.

Ma sempre ieri è arrivata un’altra comunicazione interessante: la Confcommercio ha infatti registrato nel mese di luglio una crescita dei consumi dello 0,4% sul mese precedente con un incremento del 2,1 tendenziale. Per capirci meglio, stiamo parlando della variazione più elevata degli ultimi cinque anni.

Gli aumenti più significativi, rispetto a luglio 2014, arrivano della mobilità (+ 8,8%) e dalle comunicazioni (+5,1%).

Più contenuto quello per beni e servizi per la case (+ 2,1%), anche se in controtendenza il trend del mese precedente.

Il solo settore su cui gli italiani continuano a risparmiare è quello che comprende alimentari, bevande e tabacchi, sceso dello 0,2%, sempre su base annua.

Soddisfatto ovviamente il premier Renzi, che ha così cinguettato: «La crescita dei consumi registrata a luglio (+2,1 Confcommercio) è un altro segno che finalmente l’Italia riparte.

Il direttore dell’Ufficio studi di Confcommercio Mariano Bella gli da parzialmente ragione: “La ripresa c’è e la fiducia degli italiani è ai massimi, ma ci sono delle criticità”, spiega il presidente Carlo Sangalli: nei primi sei mesi di quest’anno 3 mila attività di commercio al dettaglio hanno chiuso.
Bisogna tagliare la spesa pubblica improduttiva per avere quelle risorse necessarie per ridurre in modo generalizzato le aliquote Irpef e abbattere il carico fiscale su famiglie e imprese.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online