venerdì 9 giugno 2017
Home » Notizie economiche » Confartigianato: rifiuti, ne produciamo meno e paghiamo di più
Confartigianato: rifiuti, ne produciamo meno e paghiamo di più

Confartigianato: rifiuti, ne produciamo meno e paghiamo di più

Confartigianato: rifiuti, ne produciamo meno e paghiamo di più

Allarme rifiuti in Italia, più costi, male i servizi, e Roma è la peggiore

In Italia per la raccolta si paga in media 167,8 euro l’anno: oltre 10 miliardi complessivi, nonostante sia stato prodotto in 5 anni il 10,1% in meno di rifiuti.

Il rapporto Confartigianato: in 5 anni tariffe su del 22,7%, la Capitale è la città più cara: +50,9% rispetto alla media.

Il servizio non piace e i prezzi crescono.
Nel mondo dei rifiuti italiani, una montagna da smaltire, accadono cose strane: il meccanismo vizioso è stato denunciato ieri da un rapporto della Confartigianato. Ed è un ritratto impietoso, tra tariffe alle stelle e una gestione che lascia sempre più insoddisfatti i cittadini. In generale, in Italia si pagano in media 167,8 euro l’anno per la raccolta, oltre 10 miliardi complessivi.
I costi sono lievitati del 22,7% in 5 anni, nonostante sia stato prodotto il 10,1% in meno di immondizia.
E poi c’è Roma, il disastro nel disastro col suo doppio, beffardo primato: costi più alti e maggiore insoddisfazione.
Da quelle parti si pagano 249,9 euro pro capite, +50,9% rispetto alla media nazionale, +9,5% rispetto ai 228,15 euro del 2010. E se poi chiedi ai romani se trovano la loro città pulita, solo il 9% ti dice di sì. Per una sfiducia simile, addirittura maggiore, serve un volo per Palermo: 7%.

Confartigianato ci fa scoprire che nel Molise ci sono i prezzi inferiori, che Verona è la città più efficiente, ma non tralascia la cara vecchia Europa: il Continente è mediamente soddisfatto della pulizia nelle città, un 62% non si lamenta.
Ma se restringiamo lo sguardo al Bel Paese, ecco subito lo sconforto: solo un terzo (34%) è contento, giù di 29 punti rispetto alla media degli altri Paesi.
Se lo scenario è cupo ovunque, da nord a sud, sono soprattutto i numeri di Roma ad allarmare per la tenuta del sistema: nella Capitale, dove passare la scopa per le strade costa tre volte e mezzo di più, si assorbono il 7,8% dei costi nazionali.
E neanche i lavoratori del settore, circa 100 mila, hanno di che gioire: domani incroceranno le braccia per il mancato rinnovo del contratto scaduto da due anni e mezzo.
Sciopero dopo il fine settimana ovvero disagio assicurato.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online