martedì 11 luglio 2017
Home » Mutui e prestiti » Mutui casa più convenienti dopo il quantitative easing (QE)
Mutui casa più convenienti dopo il quantitative easing (QE)

Mutui casa più convenienti dopo il quantitative easing (QE)

Mutui casa più convenienti dopo il quantitative easing (QE)

I tassi sui mutui ipotecari sono ormai lontani dai picchi raggiunti a inizio 2012.

Sia perchè le banche hanno tagliato di molto gli spread (a febbraio 2012 lo spread medio su un mutuo a tasso fisso a 20 anni era del 3,69% mentre oggi per lo stesso prodotto è sceso a1 2,28%) e sia perchè sono crollati anche i tassi interbancari.

Il tasso Eurirs a 20 anni (che si aggiunge allo spread per determinare nel giorno della stipula il tasso definitivo di un mutuo a tasso fisso della stessa durata) nel 2012 era a1 2,5% mentre ieri “quotava” all’1,2%.

Anche l’Euribor (il parametro interbancario che invece si aggiunge allo spread per calcolare la rate dei mutui a tasso variabile) è crollato dall’1% a 0.

Anzi, l’Euribora a 1 mese questa settimana è sceso sottozero (-0,005).

Il quantitative easing (QE) della Bce dovrebbe spingere ulteriormente al ribasso i tassi. «Sono ormai ai minimi storici, e nel caso dei tassi fissi le migliori offerte partono addirittura da poco più del 1% anche per durate molto lunghe, mentre i variabili sono ormai sotto il 2%

Livelli che ci si può attendere che possano essere ancora limati verso il basso nei mesi prossimi, man mano che le nuove misure annunciate da Draghi estenderanno i propri effetti».

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online