venerdì 26 maggio 2017
Home » Guida trading online » Apertura conto CC e deposito titoli per il trading online
Apertura conto CC e deposito titoli per il trading online

Apertura conto CC e deposito titoli per il trading online

Apertura conto CC e deposito titoli per il trading online

In fase di apertura (presso una banca) di un Cc online con annesso deposito titoli (essenziale se vogliamo fare del trading online) ci verranno fatte domande ben precise su alcune caratteristiche ben precise che il conto stesso dovrà avere.

La prima riguarda la scelta tra un conto singolo ed conto cointestato, chiaramente se vogliamo che il conto sia intestato solo alla nostra pesona, sceglieremo la prima opzione.

La seconda importante domanda che ci verrà posta riguarda la scelta tra i tre regimi di risparmio disponibili, che sono: il regime della dichiarazione, del risparmio amministrato e del risparmio gestito.

Nel regime della dichiarazione il cliente provvede personalmente sia a decidere gli investimenti, sia a svolgere gli adempimenti fiscali.

Il calcolo delle imposte (plusvalenze o minusvalenze) spetta al cliente che avrà il compito di riportarlo nella sua dichiarazione dei redditi.

Scegliendo il regime del risparmio amministrato il cliente delega tutti gli adempimenti fiscali alla Banca, che provvederà quindi al calcolo ed al pagamento delle varie imposte (plusvalenze o minusvalenze).

La gestione dei propri capitali viene effettuata direttamente dal cliente.

Nel regime del risparmio gestito il cliente delega alla Banca, oltre agli adempimenti fiscali relativi ai suoi investimenti, anche sia l’attività di gestione dei propri capitali.

Tornando al deposito titoli, questo è (chiamato anche conto titoli o dossier titoli) è lo strumento (legato al conto corrente) in cui saranno custoditi i nostri investimenti (azioni, obbligazioni, titoli di stato, derivati, warrant, covered warrant, fondi comuni di investimento e Sicav).

Gli investimenti custoditi nel dossier titoli sono soggetti a due tipologie di tassazione, che vanno ad aggiungersi ad eventuali costi praticati dalla banca, si tratta dell’imposta di bollo e del capital gain.

L’imposta di bollo sul deposito titoli, nota anche come tassa mini patrimoniale, è pari (parliamo del 2014) allo 0,2% dell’importo investito.

Il capital gain si applica quando un investimento produce una plusvalenza (aumento di valore del nostro titolo) ed è pari al 26% (per i titoli di stato è rimasto al 12,5%).

Ovviamente, se si desideramo acquistare un qualsiasi titolo utilizzando il nostro conto corrente, dobbiamo avere nel nostro conto corrente la liquidità necessaria (conto cassa) per poter pagare tale acquisto.

L’utilizzo di un conto di cassa, devi avere abbastanza soldi per pagare per lo stock che si desidera.

Alcune banche, permetto di invece di poter effettuare acquisti in conto margine.

Il conto margine è una modalità di prestito (o linea di credito) che la banca offre ai propri clienti per permettergli di acquistare titoli finanziari.

In pratica, il cliente, oltre al denaro che realmente possiede nel suo conto corrente (conto cassa), prende in prestito del denaro (garantito dal patrimonio netto delle azioni già in suo possesso) dalla banca per poter fare altriacquisti.

Secondo la Federal Reserve Board, è necessario disporre di almeno il 50 per cento del prezzo del titolo che si vogliamo acquistare nel nostro conto corrente.

In altre parole, se vogliamo acquistare 5.000 euro di azioni, nel nostro conto corrente devono essere presenti almeno 2.500 euro.

La banca, ci presta quindi 2.500 euro in conto margine.

Molti banche (broker) offrono la possibilità di avere conti correnti fruttiferi, in modo da dare al cliente la possibilità di guadagnare (interessi sulla liquidità) anche in periodi in cui non si sta operando.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]
Apertura conto CC e deposito titoli per il trading online In fase di apertura (presso una banca) di un Cc online con annesso deposito titoli (essenziale se vogliamo fare del trading online) ci verranno fatte domande ben precise su alcune caratteristiche ben precise che il conto stesso dovrà avere. La prima riguarda la scelta tra un conto singolo ed conto cointestato, chiaramente se vogliamo che il conto sia intestato solo alla nostra pesona, sceglieremo la prima opzione. La seconda importante domanda che ci verrà posta riguarda la scelta tra i tre regimi di risparmio disponibili, che sono: il regime della dichiarazione, del risparmio…

Valutazione

Importanza

Voto articolo

Trovi l'articolo utile? Dai un voto, grazie!!!

Voto utenti: 4.6 ( 1 voti)
100

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Trading online: guida al trading, consigli utili e corsi gratis per guadagnare con il trading online

Copyright © 2013 - 2017
Riproduzione Vietata faretradingonline.eu - Sito / blog dedicato al trading online

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com